Indagini Ergonomiche Multimetodo Valutazione del Rischio

La prevenzione delle patologie da sovraccarico muscolo-scheletrico si fonda sulla corretta identificazione e valutazione del rischio.

I nostri medici specialisti in Medicina del Lavoro , dopo aver accumulato esperienza nel campo delle valutazioni ergonomiche durante il loro percorso formativo, si rendono disponibili ai servizi di prevenzione e protezione e ai medici competenti delle aziende per effettuare valutazioni del rischio scientificamente supportate.

Il personale medico è formato per effettuare indagini ergonomiche multimetodo presso aziende che necessitino di effettuare valutazioni del rischio da movimenti ripetuti degli arti superiori, da movimentazione manuale dei carichi o da posture incongrue ed in generale del rischio da sovraccarico dei distretti muscoloscheletrici.

L’analisi consiste nell’utilizzo di diversi metodi riconosciuti nella loro efficacia dalla letteratura scientifica internazionale e nel confronto dei rispettivi risultati. L’ approccio multimetodo consente di superare i limiti dei diversi metodi quando applicati singolarmente e di identificare o escludere criticità comuni.

Tale approccio risulta altrettanto utile alla fase di prevenzione del rischio o quando si vogliano avere elementi di giudizio sulla eziologia professionale di una eventuale patologia insorta in un lavoratore.

Per l’analisi del lavoro ripetitivo (es. catena di montaggio) è previsto l’utilizzo della metodologia proposta dalla Società Italiana di Medicina del Lavoro e Igiene Industriale (SIMLII), procedendo anzitutto alla valutazione preliminare con la verifica dell’esistenza di specifici “segnalatori di rischio” previsti dallo Standard di valutazione dello Stato di Washington. In tutte le postazioni di lavoro viene successivamente applicata la Checklist OCRA 2011 e viene calcolato l’indice di livello di attività manuale, Hand Activity Level, e del picco di forza, Peak Hand Force, secondo quanto proposto dagli Igienisti Industriali Americani (ACGIH).

Per le postazioni risultate a rischio alla valutazione di primo livello o in cui sono state evidenziate particolari criticità necessitanti di approfondimento si procede con un approfondimento analitico con metodi di livello superiore (es. Strain Index, Orège, RULA, ecc.).

Per l’analisi del sovraccarico biomeccanico del rachide e delle spalle (es. da movimentazione manuale dei carichi) è previsto l’utilizzo contemporaneo di metodi elaborati da ACGIH, Stato di Washington, NIOSH ed il confronto dei risultati degli stessi.

In caso di effettuazione di manovre di traino, spinta o trasporto o di evidenza di posture incongrue verranno utilizzate inoltre specifiche metodologie di valutazione validate e riconosciute internazionalmente.